Il Ginkgo biloba

UN ALBERO UNICO NEL REGNO VEGETALE

Nome botanico: Ginkgo biloba L.

Classe: Ginkgoopsida

Famiglia: Ginkgoaceae

Genere: Ginkgo

Specie: Ginkgo biloba

Origine: Cina

Il Ginkgo è un albero unico nel regno vegetale, ha foglie di 5–8 cm lungamente picciolate a lamina di colore verde chiaro che in autunno assumono una colorazione giallo vivo molto decorativa. Le foglie hanno una forma tipica a ventaglio (foglia labelliforme) leggermente bilobata e percorsa da un numero elevato di nervature dicotome.

Il Ginkgo biloba, ha esemplari maschili e femminili. Essi sono indistinguibili finché non cominciano a fruttificare. Solo la pianta femmina ha una produzione di frutti tipo prugna che contengono nel loro guscio acido butirrico che emana un odore sgradevole. Pertanto gli esemplari maschi sono preferiti per essere piantati come alberi ornamentali. Il Ginkgo può crescere fino a 40 metri di altezza.

Ginkgo biloba - area di distribuzione

Originariamente, la zona di distribuzione di Ginkgo biloba era estesa su tutto l'emisfero settentrionale. Tuttavia, dopo le ere glaciali le piante di Ginkgo sono sopravvissute solo in Asia orientale. La presenza spontanea degli alberi di Ginkgo biloba è soltanto nelle valli della Cina. Tutti gli alberi di Ginkgo esistenti al di fuori di questa regione sono stati piantati dall’uomo.

Il Ginkgo è coltivato in tutto il mondo come pianta ornamentale, lo possiamo vedere in parchi o come albero da strada.

Generalmente, il Ginkgo si trova in luoghi assolati e in terreni argilloso-acidi. È, tuttavia, generalmente considerato molto adattabile, tanto da crescere su terreni meno favorevoli e resistere a calore, gelo e infestazioni parassitarie.

Contatti
Named S.p.A.
Via Lega Lombarda, 33
20855 Lesmo (MB)
Tel. +39 039 69 85 01
Fax +39 039 69 85 030
info@named.it
Legal notice
P.iva: 00908310964
Capitale sociale: 500.000,00 i.v.
Rea: 1224137
Privacy policy