Perché la memoria può diminuire?

I DISTURBI COGNITIVI, LA SCARSA MEMORIA, UNA SCARSA ATTENZIONE E CONCENTRAZIONE SPESSO SI SVILUPPANO LENTAMENTE E INIZIALMENTE SONO POCO APPARISCENTI

Una diminuzione della capacità delle cellule nervose di adattarsi a stimoli ambientali e formare nuovi collegamenti o di modulare la forza delle connessioni esistenti può causare la perdita della capacità di memoria e il declino della capacità di concentrazione. Anche una alimentazione non ottimale delle cellule cerebrali con sostanze nutritive e ossigeno, attraverso la circolazione sanguigna, può compromettere le prestazioni mentali. Spesso vi è anche uno squilibrio di vari neurotrasmettitori, che sono importanti per la trasmissione del segnale. 

I fattori che causano una diminuzione delle capacità mentali possono essere vari: danni meccanici o processi infiammatori. La dimenticanza da stress si verifica quando abbiamo così tante cose da immagazzinare che alcune informazioni vengono scartate già nella memoria a breve termine. 

Come tutto per l’organismo, anche per il cervello gli anni lasciano il segno. Con l’andare dell’età si può osservare un cambiamento degenerativo dei vasi cerebrali, causato da una cattiva irrorazione delle cellule cerebrali. Anche i radicali liberi che si formano nel corso del metabolismo cerebrale hanno un’influenza dannosa sul rendimento delle cellule nervose. 

I disturbi cognitivi, la scarsa memoria, una scarsa attenzione e concentrazione spesso si sviluppano lentamente e inizialmente sono poco appariscenti.

Contatti
Named S.p.A.
Via Lega Lombarda, 33
20855 Lesmo (MB)
Tel. +39 039 69 85 01
Fax +39 039 69 85 030
info@named.it
Legal notice
P.iva: 00908310964
Capitale sociale: 500.000,00 i.v.
Rea: 1224137
Privacy policy