Come ci si può aiutare?

Molte attività che ci tengono in forma fisicamente, anche in età avanzata, sono consigliate anche per le nostre prestazioni mentali. Per il benessere fisico e mentale è necessario avere uno stile di vita sano e attivo.

Ciò che è vero per i muscoli del nostro corpo, si applica altrettanto bene alla nostra materia grigia. Possiamo migliorare anche la nostra memoria grazie ad una formazione mirata. Quanto più concentrati siamo, meglio possiamo elaborare le informazioni e maggiormente le possiamo ricordare in un secondo momento. Ci sono alcune attività specifiche che possono promuovere la memoria, esercizi per allenare la velocità di elaborazione delle informazioni e aumentare la capacità di concentrazione. Come per l'esercizio fisico, anche per le capacità mentali sono suggeriti esercizi da svolgere in modo regolare, anche un paio di minuti al giorno, per avere risultati significativi in breve tempo.

Più movimento nella vita quotidiana

Come tutte le parti del corpo umano, anche il cervello ha bisogno di un ottimo apporto di ossigeno in modo che possa svolgere il lavoro in modo ottimale. L'ossigeno viene trasportato attraverso il sangue in ogni angolo del nostro corpo. Quanto meglio funziona la circolazione del sangue, tanto meglio il nostro cervello è rifornito di ossigeno. 

L’attività fisica, inoltre, produce sostanze che aiutano a stimolare e proteggere il cervello stesso. Chi si muove regolarmente, stimola la circolazione sanguigna, favorendo così non solo il suo benessere fisico, ma anche il benessere mentale.

Il cervello si ciba di ...

Il cervello utilizza il 20 per cento dell'energia che consumiamo. Il cibo non è solo una fonte di energia: frutta e verdura contengono sostanze antiossidanti che agiscono contro i radicali liberi e rallentano il naturale processo di degrado delle nostre cellule cerebrali. Pesci come il salmone, sgombri o aringhe contengono Omega-3, acidi grassi che costituiscono le pareti delle cellule del cervello. Bere è importante quanto il cibo. In carenza di liquidi, possiamo concentrarci peggio. L’acqua contiene anche molti minerali importanti per il nostro corpo.

Il riposo notturno

Lo scarico regolare delle tensioni mantiene elevate le prestazioni del nostro cervello. La mancanza di riposo può portare ad un rallentamento della concentrazione e ad una diminuzione della capacità di memoria. 

Il sonno è una fase importante. Tutta la sua forza rigeneratrice si può sviluppare solo se esso avviene con tempi sufficienti, indisturbato e regolare. 

Durante il giorno, si dovrebbero prendere più pause: il cervello umano è in grado di eseguire il suo lavoro in modo ottimale, mediamente per cicli di un’ora e mezza. Concedetevi di tanto in tanto brevi pause.

Rompere la routine

Un vita quotidiana varia ci tiene mentalmente in forma. Un cervello sempre sotto pressione si "spegne" in fretta e può far soffrire la memoria e la concentrazione. Piccole alternative ci possono essere facilmente d’aiuto nella vita di tutti i giorni: utilizzare strade diverse, ad esempio, quando andate a comprare il quotidiano o fate una deviazione sulla strada per la panetteria.

Evitare lo stress

Lo stress influisce sulle prestazioni del cervello ed è anche frequentemente causa della scarsa memoria. Cercate, quindi, di evitare lo stress per quanto possibile. Essere “multitasking” non consente di risparmiare tempo e porta a risultati di qualità inferiore. Ogni individuo deve definire le priorità e fare un compito dopo l'altro con la massima attenzione. La rapida sequenza di esperienze di successo aumenterà la vostra motivazione: ciò ha anche un effetto positivo sulla vostra performance mentale.

Contatti
Named S.p.A.
Via Lega Lombarda, 33
20855 Lesmo (MB)
Tel. +39 039 69 85 01
Fax +39 039 69 85 030
info@named.it
Legal notice
P.iva: 00908310964
Capitale sociale: 500.000,00 i.v.
Rea: 1224137
Privacy policy