Fenomeno di Raynaud

Log in

Accedi

Se non sei un utente registrato
clicca qui

Come si riconosce?

I VASI COINVOLTI VANNO INCONTRO A UNO SPASMO CHE, PER BREVE TEMPO, FA DIMINUIRE L'IRRORAZIONE DELLE ZONE COLPITE

Gli episodi di solito non provocano danni permanenti. Gli attacchi sono scatenati dal tocco di oggetti freddi, dall’esposizione al freddo o da fattori emotivi. Durante l’attacco acuto, i sintomi più comuni sono: gonfiore e formicolio, mutamenti di colore (pallore o cianosi), perdita di sensibilità, dolore sordo o pulsante alle estremità. Le forme secondarie del Fenomeno di Raynaud si possono associare ad ulcerazioni. 

Il Fenomeno di Raynaud si identifica con una visita medica, appositi esami e indagini.

Contatti
Named S.p.A.
Via Lega Lombarda, 33
20855 Lesmo (MB)
Tel. +39 039 69 85 01
Fax +39 039 69 85 030
info@named.it
Legal notice
P.iva: 00908310964
Capitale sociale: 500.000,00 i.v.
Rea: 1224137
Privacy policy